Si inaugura qui una nuova rubrica. Ché più che una rubrica è un mio modo per tenermi a mente quello che bevo e che m’è piaciuto.

A Venezia, all’Enoiteca Mascareta di Mauro Lorenzon ho bevuto due champagne e un vino prodotto da Mauro.

Il Egly Ourier, biologico non filtrato, prende il top. Buonissimo!
Egly Ouriet

Il Francis Boulard, Petraea – Brut Nature mi è piaciuto. Ma accanto all’altro ha perso d’interesse.
Francis Boulard

Il terzo vino, non uno champagne, è uno sbaglio. Così definito dal produttore, lo stesso Mauro Lorenzon. Molto buono, sembra una spremuta d’uva, di quelle dei contadini, ma eccezionalmente bene.
Costadilà

PS. Scusate per le inesattezze, il lessico inadatto, le gaffe che farò. Di vini non ci capisco niente, mi piacciono solo.

Annunci