Copio un file Word nella cartella sincronizzata, per studiare come si comporta il nuovo Drive di Google. Con un doppio click da Finder – a differenza dei file che avevo su gDocs – si apre il programma di riferimento: Word. Ma se sullo stesso file ci si arriva dal browser si scopre la magagna: il file Word è in modalità sola lettura e cliccando su File si trova il comando per esportare il file dentro gDocs. Orribile.

Perché si perde l’occasione di integrare il miglior editor di testo web based con un sistema di filesync. Peccato.

gDocs - Export to Google documents